Open Core Interface BoshBosch Rexroth, per quella che viene definita Industry 4.0, punta molto sui software open source. Nell’ingegneria meccanica, i software open source giocano un ruolo sempre più cruciale: con essi, infatti, gli sviluppatori possono ridurre i costi e realizzare con versatilità le funzioni desiderate. Con Open Core Interface for Drives, gli OEM possono ora compilare programmi applicativi personalizzati per i servocomandi Rexroth IndraDrive in linguaggi informatici evoluti ed anche memorizzarli su apparecchiature esterne. Oggi l’engineering framework Open Core Engineering Rexroth supporta anche il linguaggio di scripting Lua, offrendo agli utenti una nuova possibilità per rendere la produzione più intelligente. La sintassi di Lua, semplice e ben comprensibile, ha dato ottima prova a livello globale. Adesso, Bosch Rexroth porta anche nell’industria dell’automazione tali vantaggi, ad esempio utilizzati per gestire figure complesse nei videogame. Per un maggiore scambio d’informazioni e dati, l’integrazione (verticale e orizzontale) richiede elevate performance dalle apparecchiature e una maggiore intelligenza, per unità di controllo macchina sostenibili.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here