Fluke Process Instruments presenta una nuova famiglia di termocamere con telecamere a luce visibile integrata. Le termocamere per installazione fissa consentono il monitoraggio della temperatura 24 ore su 24, 7 giorni su 7, in un intervallo compreso tra -10 °C e 1200 °C.

Sviluppate per soddisfare gli stringenti requisiti dei moderni sistemi di automazione industriale, supportano lo streaming di immagini via rete GiGE, allarmi automatici, funzioni analisi e archiviazione. Le immagini di più dispositivi possono essere combinate per essere visualizzate e analizzate insieme. Sono disponibili vari tipi di obiettivi intercambiabili sul campo, compresi gli obiettivi grandangolari. Le termocamere possono essere utilizzate per monitorare applicazioni in cui, ad esempio, vi è un indurimento della pressa, nei test dei freni, per monitorare i gusci delle fornaci da calce, la formazione di fili metallici, gli inceneritori di rifiuti o le caldaie. Acquisiscono le immagini a 9 o 60 fotogrammi al secondo. Attualmente la nuova famiglia comprende due modelli con una risoluzione di 320 x 240 pixel o 640 x 480 pixel, a cui faranno seguito ulteriori. Le telecamere possono essere configurate e controllate via internet. Sono dotate di una messa a fuoco motorizzata gestita a distanza. Le immagini termografiche e nello spettro della luce visibile possono essere sovrapposte per allineare facilmente la termocamera al processo che si vuole controllare. È possibile impostare valori di emissività e condizioni di allarme indipendenti per varie aree di interesse. Dotate di un obiettivo incorporato, le termocamere TV40 standard non hanno parti mobili esterne. Alloggiate in un involucro di alluminio con grado di protezione IP67, tollerano temperature ambiente fino a 50 °C e fino a 200 °C con un involucro di raffreddamento aggiuntivo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here